Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > TUTTO IO DEVO FARE > Articolo Inserito il  10/10/2011





Ok le regole, ma le emozioni? Sesta ed ultima parte  
PaternitÓ Oggi - Ok le regole, ma le emozioni? Sesta ed ultima parte

  “Ecco la quinta parte dell'articolo di Paterpuer, un papà che si racconta. Leggete anche la prima parte , seconda parte ,  terza parte , la quarta parte  e la quinta parte (laRedazione)”

 

Le esperienze che ha fatto al nido sono state straordinariamente utili per Samuele. In casa non sempre c’è spazio e modo di far casino con la farina, l’acqua o lo zucchero. Al nido sì. A casa non c’è la possibilità di avere un’area per le attività psicomotorie che al nido lo hanno introdotto alle gioie del movimento libero e all’espressione di tutto ciò che il suo corpo porta con sé. Esperienze, non regole. Esperienze straordinarie anche perché fatte in gruppo: “l’intelligenza sociale è fondamentale per la vita di relazione. Essa comprende un insieme di abilità come: la capacità di capire le persone, tenere separati i propri sentimenti, desideri o aspirazioni da quelli degli altri, comprendere situazioni diverse, sapersi destreggiare in contesti sociali difformi, imparare le regole della vita di gruppo cogliendone pregi e limiti, sviluppare relazioni, scambi comunicativi e strategie di interazione efficaci e differenziate. Queste abilità si sviluppano attraverso l’esercizio attivo” (A. Oliverio Ferraris).

Vedere ciò che fanno le maestre mi migliora anche come genitore. Se invece di chiudermi e pensare che “io sono il padre e non sbaglio mai”, guardo con umiltà quella che è un’alterità (il modo di educare delle maestre) e cerco di rivedere i miei modi in senso critico, allora ho fatto ancora un passo.

Ieri sera dopo cena abbiamo guardato le foto che le fantastiche maestre del nido hanno raccolto in questi due anni di frequenza. Samuele letteralmente non si teneva dall’emozione e saltava scomposto, batteva le mani, rotolava e tamburellava con forza sulle gambe di mamma Paola. Se invece di capire la sua emozione avessi guardato solo il fatto che quel comportamento era un oggettivo disturbo, cosa avrei fatto alla sensibilità emotiva di mio figlio?

Ecco, sono argomenti complessi ma a volte basta poco per fare la cosa giusta, basta lasciarsi andare e farsi contagiare dalle emozioni. È utile e bello.

Paterpuer: http://paterpuer.blogspot.com/

 

 


PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?