Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > MAMME NELLA RETE > Articolo Inserito il  26/04/2011

Staminali del cordone ombelicale, come donare e conservare le cellule con la crioconservazione  
PaternitÓ Oggi - Staminali del cordone ombelicale, come donare e conservare le cellule con la crioconservazione

Nelle settimane precedenti la community di mamme nella rete si è animata e divisa rispetto al tema della conservazione e della donazione delle cellule staminali contenute dal cordone obelicale.

Abbiamo, per questa ragione, voluto approfondire l’argomento parlando con Debora Bonvissuto di Futura Stem Cells, una delle poche realtà che in Italia si occupano della conservazione delle staminali cordonali. Ecco cosa ci ha spiegato l’esperta.

MNR- Cosa accade nel nostro paese se una mamma decide di donare le cellule staminali del cordone ombelicale? La donazione in Italia è gratuita e la burocrazia è complessa?

Debora Bonvissuto per Futura Stem Cells- La donazione in Italia è gratuita e consigliata. Nella maggior parte dei casi si può parlare con un responsabile del servizio, nell’ospedale dove si partorisce (se l’ospedale è centro raccolta) e sarà questa persona durante un colloquio conoscitivo a guidare la mamma in tutti i passaggi necessari a candidarsi alla donazione.

MNR- In Italia è facile e affidabile donare?

Debora Bonvissuto per Futura Stem Cells- In Italia purtroppo è meno facile donare rispetto ad altri stati, poiché esistono ancora alcune lacune nel servizio. La limitata disponibilità dei corrieri per il trasporto, ad esempio, comporta una riduzione nei giorni e negli orari in cui è possibile donare il sangue del cordone escludendo ad esempio i giorni del fine settimana e le festività.

MNR- A chi andranno le cellule donate, sempre che queste rispondano ai requisiti richiesti dalle banche?

Debora Bonvissuto per Futura Stem Cells

- Le

cellule donate

ed effettivamente conservate sono a disposizione di un circuito internazionale che le mette a disposizione della popolazione mondiale, infatti la famiglia che effettua la donazione perde ogni diritto sul campione.

MNR- Quali sono le difficoltà in cui una madre può incorrere?

Debora Bonvissuto per Futura Stem Cells- Esistono dei criteri di accettazione della candidatura alla donazione del sangue del cordone: limitazioni di salute per entrambi i genitori, ad esempio alcune malattie pregresse o in atto; problematiche legate alla gravidanza o al bambino, ad esempio anomalie strutturali nel feto; caratteristiche comportamentali dei genitori, ad esempio comportamenti a rischio per la diffusione di malattie sessuali; altre problematiche legate all’anamnesi della famiglia, ad esempio se uno dei genitori è figlio adottivo.

MNR- Ci sono incomprensione da parte degli ospedali?

Debora Bonvissuto per Futura Stem Cells- Gli ospedali e i relativi operatori sono spesso formati in modo inadeguato e la loro motivazione non è sempre proporzionale alla grande importanza sociale della donazione del sangue cordonale.

MNR- Le spese ingenti?

Debora Bonvissuto per Futura Stem Cells-Un campione pubblico conservato per 10 anni circa, sembra costare una cifra che si aggira intorno ai 2700 euro al sistema sanitario nazionale.

MNR- È necessario lo spostamento in una struttura abilitata?

Debora Bonvissuto per Futura Stem Cells- Alcune mamme per poter donare spesso sono costrette a cambiare ospedale per il loro parto, poichè l’ ospedale di riferimento non è abilitato alla raccolta del sangue cordonale a uso eterologo.

MNR- Nel caso in cui il sangue cordonale non possa essere donato a causa delle ristrettezze sulla validità dei campioni di cellule, questo può essere prelevato per la conservazione autologa a prescindere?

Debora Bonvissuto per Futura Stem Cells- Alcune restrizioni sanitarie ovviamente sono mantenute per garantire la qualità del campione conservato, ma per l’uso di un campione all’interno di una famiglia si può essere molto più tolleranti rispetto alle caratteristiche a cui deve rispondere un campione che potenzialmente può essere usato da chiunque. All’interno di una famiglia si conosce la storia di chi dona e di chi riceve quindi uno screening eccessivamente limitante non è di nessuna utilità.

www.mammenellarete.it


PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?