Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > PATERNIT└ > Articolo Inserito il  30/03/2011

Norvegia: il Primo Ministro felice di vedere i colleghi in congedo di paternitÓ  
PaternitÓ Oggi - Norvegia: il Primo Ministro felice di vedere i colleghi in congedo di paternitÓ

Il Ministro di giustizia ed il Ministro per gli affari di famiglia hanno lasciato gli uffici per il congedo di paternità. Il primo Ministro Jens Stoltenberg non potrebbe esserne più felice. In Norvegia, circa 40.000 padri lasciano il lavoro per stare a casa con i loro neonati.

Mi mancano, ha detto a Reuters il Primo Ministro Jens Stoltenberg, fuori il caffè dove avrebbe incontrato i suoi due ministri per la prima volta nel 2011.  Il Ministro di giustizia Knut Storberget e quello per gli Affari di famiglia Audun Lysbakken hanno entrambi lasciato i propri uffici per prendersi cura delle loro neonate.

“Non può essere che noi uomini siamo più indispensabili sul posto di lavoro – o al governo – delle donne, ha aggiunto il Primo Ministro.

Il Primo Ministro ha condiviso l’incontro su Facebook

Dopo aver incontrato i colleghi e le loro bambine, Stoltenberg ha condiviso l’esperienza su facebook:

“Quando ho preso il mio congedo di paternità  ero uno di 400.  Ora circa 40.000 padri lasciano il lavoro per stare a casa con i figli.  Il governo ha raddoppiato la quota dei padri perchè ritiene sia un passo importante rafforzare l’uguaglianza tra i sessi sia a casa che al lavoro.  Non vedo l’ora di riavere Knut e Audun di nuovo al lavoro, ma sono contento che viviamo in un paese dove i ministri possono prendere il congedo di paternità,” ha scritto il primo Ministro su Facebook.

Uno dei punti del suo programma è stato di estendere la “quota dei padri” nel programma norvegese, incoraggiando i padri a stare a casa con i bambini per almeno 10 settimane a stipendio pieno.

-In una bolla con la mia bambina

Il Ministro di giustizia Knut Storberget ha affermato di avere prestato poca attenzione ai casi giuridici che hanno dominato i media da quando è andato in congedo il 1 gennaio.

“Ho vissuto come in una bolla con la mia bambina, per cui sarà veramente strano ritornare al lavoro, anche se sono stato Ministro per quasi sei anni”, ha affermato il 46enne a Reuters.

Sarà in congedo paternità fino al 31 marzo.  Il Ministro per gli affari di famiglia, il 33enne Audun Lysbakken, ha lasciato il lavoro il 29 novembre e rientrerà il 21 marzo.

Dato che entrambi sono stati temporaneamente sostituiti da donne, due terzi del governo norvegese attuale è composto da donne.

10 settimane per i padri

In Norvegia entrambi i genitori hanno diritto a due settimane di congedo dopo la nascita del bambino.  Poi hanno la possibilità di usufrire di 46 settimane di congedo a stipendio pieno oppure di 56 settimane all’80 per cento di stipendio.

Dieci settimane sono riservate ai padri e sono perse se rimane al lavoro.  Come i due ministri, molti padri decidono di prendere più tempo, mentre le mogli tornano al lavoro.

Dopo aver coccolato le piccole Ingrid ed Aurora per 15 minuti, Stoltenberg ha detto che doveva tornare al lavoro.

“Noi andiamo al cinema”, ha affermato Storberget, con un grande sorriso.

“Io vado a governare il paese”, ha risposto il Primo Ministro.

amb-norvegia.it



PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?