Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > SALUTE > Articolo Inserito il  01/05/2010

Malattie infettive: La Quinta Malattia  
PaternitÓ Oggi - Malattie infettive: La Quinta Malattia

La quinta e la sesta  malattia vengono confuse perché  hanno due “numeri vicini”,ma in realtà sono due forme nettamente diverse fra loro:vediamole e scoprirete le differenze.
La quinta malattia (conosciuta anche come megaloeritema o eritema infettivo) è provocata dal parvovirus B19. È più frequente da marzo a maggio.


I sintomi

La quinta malattia si presenta in due fasi:

all’inizio l’esantema  è al volto dove solo le guance diventano rosse e dopo un breve intervallo che varia da uno a quattro giorni compaiono soprattutto agli arti e ai glutei (meno al tronco) delle chiazze con il bordo arrossato e il centro chiaro, che, poiché spesso confluiscono fra loro, danno l’aspetto a merletto o a rete. L’esantema agli arti e ai glutei tende a durare molto, dai 7 ai 15 giorni e anche per alcuni mesi, dopo che la pelle sembra tornata normale può ridiventare rossa, quando il bambino pratica sport, fa un bagno caldo o sta al sole.


La quinta malattia non è pericolosa (è provocata da un virus e non richiede cura): nell’adulto, soprattutto nelle donne, ci possono essere dolori articolari. Può avere un decorso grave solo per i pazienti con anemia emolitica cronica o immunodeficienza.


Anche se la quinta malattia viene contratta da una donna in gravidanza, i rischi sono bassi, infatti non dà malformazioni nel prodotto  del concepimento mentre la probabilità di provocare un aborto nelle prime venti settimane è basso, dal 3 al 9% e si riduce a meno dello 0,5‰ dopo la 22ª settimana. C’è un elemento ulteriore di tranquillità: il 60% delle donne in età fertile possiede anticorpi contro la quinta malattia, spesso anche senza sapere di averla avuta, perché può decorrere senza dare nessun segno clinico.


Il bambino può andare a scuola perché non è infettante anche quando presenta l’arrossamento, cioè l’esantema sulla pelle.


La cura

Non è necessario assumere farmaci.

Quando finisce la convalescenza ed è possibile rientrare a scuola?

Nessuna limitazione.

ambulatorio.com



PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?