Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > LEGGI E NORME > Articolo Inserito il  22/09/2010

La moglie cambia in continuazione la residenza per "nascondere" i figli al marito: interviene la Cassazione  
PaternitÓ Oggi - La moglie cambia in continuazione la residenza per

Multata dalla Cassazione, una moglie separata di Firenze che cambiava continuamente abitazione per eludere il diritto di visita dell’ex marito dal quale aveva avuto due figli minori a lei affidati. La signora aveva sostenuto che se il marito separato avesse voluto incontrare i figli avrebbe potuto attivarsi per sapere dove si era trasferita: riteneva di essere nel giusto, dal momento che il papà dei bambini non rispettava gli obblighi di mantenimento dei minori.

Il caso
Ad avviso della Cassazione (sentenza 33719/10) «assume rilevanza penale la condotta del genitore affidatario che ometta di informare l’altro genitore per quanto concerne il luogo della propria dimora, impedendo così all’altro di mantenere un libero e sereno rapporto con i figli».

In proposito, i supremi giudici aggiungono che «non può farsi carico al genitore non affidatario di non essersi attivato, per quanto astrattamente possibile, ad individuare di volta in volta il luogo di residenza della moglie separata». Infatti, proprio su «quest’ultima grava l’obbligo di comunicare i suoi spostamenti al padre non affidatario dei figli, onde porlo nelle condizioni più agevoli per esercitare le sue prerogative genitoriali». Infine, per quanto riguarda l’obiezione sul mancato adempimento degli obblighi economici a carico dell’ex marito, la Suprema Corte rileva che il comportamento della signora in questione non sarebbe comunque «giustificato» anche qualora questa circostanza risultasse provata. Elemento, tra l’altro, non emerso nel corso della causa.

lastampa.it



PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?