Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > SOCIET└ > Articolo Inserito il  05/02/2011

Congedi paternitÓ: l'esperienza di Stefano, un italiano in Svezia  
PaternitÓ Oggi - Congedi paternitÓ: l'esperienza di Stefano, un italiano in Svezia

Lo ammetto, essere a casa in congedo parentale in Svezia è più facile che esserlo in molti altri paesi. Primo, per la possibilità di muoversi. Si gira con il passeggino senza esser costretti a gimkane e percorsi di guerra (adoro la semplicissima soluzione adottata per risolvere il problema “scale”: due binari zigrinati che coprono il passo standard di sedie a rotelle/deambulatori/passeggini e via), è facilissimo salire su autobus, tram e metropolitana (e a Stoccolma i primi due sono gratis per chi ha un bimbo nel passeggino).

Secondo, la facilità di gestire I vari momenti, dal cambio al pranzo. Praticamente tutti i bagni pubblici e dei ristoranti hanno il fasciatoio.

È andata peggio al terminal T2 di Malpensa: nessuno dei tre bagni vicini alle porte d’imbarco D15 ha un fasciatoio, quindi ho dovuto cambiare la bambina per terra.

Per quanto riguarda i pranzi, ogni ristorante, fast-food e food-court ha i seggioloni per bambini. Il modello più comune è l’Antilop di IKEA, meno di 15 euro, impilati non occupano spazio. I locali più eleganti si riconoscono dallo Stokke.

Poi ci sono i posti di ritrovo, le biblioteche con gli spazi per infanti con cuscinoni e libri “mordibili”, gli asili aperti dove i bambini si abituano a giocare con gli altri ed i genitori si scambiano esperienze o semplicemente hanno conversazioni più evolute che “dov’è il naso di papa? Ahi! No, quello è l’occhio”.

Mi è capitato di mangiare in un ristorante dove il gestore è andato a casa sua a prendere un paio di cuscini per far sedere più in alto la bimba su una sedia normale.

In questo noi italiani siamo unici.

di Stefano Dell'Orto su Vanity Fair



PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?