Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > CRESCITA > Articolo Inserito il  10/06/2011

Comportamento dei figli: Anche i ragazzi sono a rischio di disturbi alimentari  
PaternitÓ Oggi - Comportamento dei figli: Anche i ragazzi sono a rischio di disturbi alimentari

Esistono modelli comportamentali differenti che caratterizzano gli adolescenti maschi a rischio di disturbi del comportamento alimentare dalle adolescenti femmine? Secondo uno studio condotto da ricercatori statunitensi della University of Minnesota assolutamente sì.

Se è vero infatti che i modelli televisivi, la condizione socio-economica della famiglia e le tendenze comportamentali del gruppo di amici rappresentano importanti fattori di rischio per l’insorgenza di disordini alimentati negli adolescenti come bulimia, anoressia e bigoressia, è pur vero che i giovani maschi sembrano reagire e comportarsi in maniera differente rispetto alle coetanee femmine.

Secondo l’autrice della ricerca Dianne Neumark-Sztainer, le manifestazioni caratteristiche di un disturbo alimentare nelle ragazze sono rappresentate da un’attività fisica compiuta in modo frenetico ed estremo e da una scarsa autostima di sé. Nei ragazzi invece, i comportamenti a maggior rischio sono da ricondurre a sintomi depressivi e apatia, accompagnati da un alimentazione scorretta che privilegia i fast food e le bevande gasate.

Dell'argomento si occupa anche un libro uscito recentemente in libreria: “Giganti d'argilla”, di Laura Dalla Ragione e Marta Scoppetta. Le autrici spiegano perché, improvvisamente, gli uomini non sono più immuni da questi disturbi: da quelli "classici", come anoressia, bulimia e disturbi da abbuffata compulsiva, a quelli "nuovi", come l'ortoressia e la bigoressia, più specifici del genere maschile e che vedono in una certa cultura del benessere, dello sport e del mondo delle palestre i focolai a cui si ispira l'espressione di forme più moderne di disagio. Disturbi specchio di una società in cui anche i più giovani sono messi costantemente alla prova, anche in assenza di un fine valido e concreto.

Fonte: Risk Factors Of Self-induced Vomiting And Other Disordered Eating Behaviors In Overweight. University of Minnesota; 3 agosto 2009.
fonte: health.yahoo.net
articolo di Stefano Massarelli



PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?