Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > TUTTO IO DEVO FARE > Articolo Inserito il  12/05/2011





Come dici a tuo figlio che lo ami?  

Mi fa proprio questa domanda secca la mia amica Ella, di punto in bianco mentre siamo intenti a discutere di tutt'altre cose: "Come dici a tuo figlio che lo ami?". Non è una cosa semplice rispondere e prima di farlo prendo tempo, tiro il fiato - Ella intanto copre questa mia pausa con nuove parole -, metto ordine ai miei pensieri, penso alla frase che uscirà dalla mia bocca ancor prima di pronunciarla. Poi, nella frazione di secondo in cui torna il silenzio, le dico: "Ascoltandolo, standogli vicino, cercando di capirlo".
E' scontato, per me: a volte anch'io dico espressamente a Dodokko che gli voglio bene e anche lui lo dice a me. Ma quando lo faccio mi accorgo di quanto le parole siano insufficienti a esprimere un sentimento simile. Sento invece di amarlo e di comunicarglielo, ancora più direttamente che con la parola, quando vivo assieme a lui un suo stesso stato d'animo, quando riesco a essere 'simpatico' con lui, nel senso stretto del termine, ovvero di provare una stessa emozione.
Ho sempre creduto che l'amore debba essere manifestato concretamente e che si debba esprimerlo attraverso gesti quotidiani. Un amore non espresso con le azioni è un sentimento vuoto, teorico, senza alcuna utilità pratica. Detesto gli idealisti dell'amore, quelli che dicono di amare ma che sono incapaci di dare un minimo segnale d'amore. Penso invece che stare vicini a una persona, condividere il medesimo sentimento, sia l'espressione più realistica dell'amore.
Gesti quotidiani - ho detto - ma esistono giorni in cui la quotidianità ha il sopravvento sui sentimenti: è il mio limite, che fa parte dell'esistenza immersa inevitabilmente nella contingenza. Ma si tratta anche di grandi occasioni perdute per sempre. Assenze inspiegabili, ingiustificabili agli occhi di un bambino.
 


PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?