Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > CRESCITA > Articolo Inserito il  13/02/2012

Bullismo: questo atto prepotente, pu˛ portare a conseguenze gravissime  
PaternitÓ Oggi - Bullismo: questo atto prepotente, pu˛ portare a conseguenze gravissime

"N.d.R. Da persona forse ignorante, avevo sempre pensato che il bullismo fosse un fenomeno legato alla sfera adolescenziale e che creasse qualche problema di adattamento ai ragazzi colpiti. Leggendo questo articolo, trovato in rete, ho compreso appieno quali siano realmente i danni che possono avverarsi se tuo figlio, mio figlio o il figlio di qualcun'altro subisse atti di bullismo. Se doveste notare che vostro figlio è il bullo in questione, fate qualcosa per bloccarlo, perchè danneggerebbe seriamente le sue "vittime".

Il bullismo può essere paragonato ad un gioco?
NO, il bullismo è una pratica dannosa e realmente criminale: le sue intenzioni sono dettate da scopi iniziatori per la fase iniziale ma quasi da subito profondamente distruttivi verso la vittima e il gruppo; e i suoi esiti sono di portata sconvolgente.

Quali sono le sue conseguenze sulla salute?
Le conseguenze del bullismo si ripercuotono essenzialmente sulla vittima, che subisce i danni maggiori con problemi legati alla sua salute, al ruolo sociale ed all’identità personale, subendo perdite relazionali.
La forte pressione psicologica che caratterizza le azioni dei bulli, porta alla comparsa di una serie di alterazioni del benessere complessivo che interessano l’equilibrio emotivo nel privato e nei rapporti personali esterni, l’equilibrio psico-fisiologico e il comportamento concreto tenuto. La vittima, nel tempo, arriva a sviluppare diverse patologie anche d’interesse psichiatrico; in alcuni casi presenta una lunga serie di disturbi, somatizzazioni e vere e proprie malattie che possono protrarsi per un lungo periodo o divenire croniche ed irreversibili ( molto raro ), raggiungendo anche quadri clinici di severa gravità, che non cessano neppure con l’immediato venir meno della condotta persecutoria.

Gli effetti del Bullismo sulla salute si manifestano dopo un intervallo di tempo variabile, con sintomi sia di natura prevalentemente fisica o psicosomatica, sia di natura psichica.

Quali sono i principali disturbi a livello psicosomatico?
- a livello degli occhi possiamo avere annebbiamento temporaneo della vista, congiuntiviti;
- a livello dermatologico si possono riscontrare eruzioni cutanee varie come dermatosi, psoriasi, eritemi, allergie;
- nella zona cervicale si manifestano cefalea muscolo-tensiva, cervicalgie, vertigini, lipotimie;
- agli arti si può soffrire di tremori, dolori muscolari e osteoarticolari, astenia;
- a livello dell’apparato digerente si verificano gastrite, pirosi, ulcera, colon irritabile;
- a livello dell’apparato cardiovascolare si può constatare tachicardia, cardiopalmo, sincope, ipertensione e nei casi più gravi si può avere infarto del miocardio;
- a livello dell’apparato respiratorio si possono avere dispnea, senso di oppressione, tosse, crisi asmatiche;
- a livello dell’apparato endocrino si rivelano disturbi tiroidei;
- a livello del sistema immunitario si può verificare un abbassamento delle difese dell’organismo e quindi una maggiore vulnerabilità a tutte le malattie.

Quali disturbi a livello psichico si possono conseguire?
- disturbi d’ansia tra cui attacchi di panico, ansia libera, fobie;
- disturbi dell’umore che spaziano da reazioni aggressive esagerate con marcata irritabilità a manifestazioni depressive;
- disturbi dell’attenzione e della concentrazione con riduzione della memoria;
- disturbi del pensiero con fissazione del pensiero sul proprio problema, ossessività ideativa che ripercorre gli aspetti salienti di quanto accade quotidianamente;
- disturbi della sfera del sonno con risvegli multipli durante la notte, insonnia, alterazioni del ritmo sonno-veglia;
- modificazioni dell’alimentazione con anoressia e bulimia;
- disturbi della sfera sessuale;
- modificazioni del comportamento relazionale con il partner, la famiglia, sul lavoro e in società, nelle persone predisposte si verificano o si accentuano problemi legati all’abuso di alcol, droghe e farmaci;
- alterazioni della personalità con quadri di depersonalizzazione fino alla configurazione di atti estremi come il suicidio ed eventuali tentati omicidi sui mobbizzati resistenti o per vendetta sui mobber.

Fino a che punto si può conseguire un danno alla salute?
Se gli stimoli stressanti induttori di patologia permangono o si intensificano, i sintomi fin qui descritti possono organizzarsi in vere e proprie sindromi sviluppando le più diverse patologie organiche, dalle malattie auto immuni fino all’insorgenza di tumori e di disturbi psichiatrici inquadrabili allo stato attuale con il DSM IV (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali).

In tribunale posso dimostrarlo?
Per quanto riguarda tumori o malattie croniche molto di per sé diffuse è quasi impossibile. Questo perché sono davvero troppi gli elementi nella vita di tutti i giorni (compreso il mondo della genetica ancora troppo poco conosciuto) che posso dar effettivamente vita, per esempio, ad un tumore.
Non esistono teorie che consentono l’individuazione di una caratteristica unica per coloro che sono stati vittima del bullismo o altri eventi stressanti catastrofici per l’individuo.
Per quanto riguarda però gli effetti psicosomatici e gran parte di quelli psichici sopra elencati è possibile, movendosi con buoni dottori che sappiano individuare le giuste componenti del problema.

Quali disturbi di tipo psichiatrico possono derivare dal bullismo (ma non solo…)?
Tra i disturbi psichiatrici che possono derivare da una condizione di bullismo possiamo includere i seguenti:
- Disturbo dell’adattamento (DA)
- Disturbo acuto da stress (DAS)
- Disturbo post-traumatico da stress (DPTS)
- Disturbi dell’umore orientati prevalentemente verso un quadro di Disturbo depressivo maggiore
- Disturbi di personalità
- Disturbi somatoformi
- Disturbi del comportamento alimentare
- Disturbi correlati a sostanze
- Disturbi d’ansia comprendenti il Disturbo di panico (DAP) con e senza agorafobia
- Disturbo d’ansia generalizzato (DAG)
- Disturbi fittizi che raggruppano persone che mostrano i più svariati sintomi perché hanno bisogno di sentirsi malate
- Disturbi da simulazione che raggruppano persone che in determinate circostanze esterne per ottenere un vantaggio fingono i più diversi sintomi e/o malattie.

Quali altre conseguenze sulla quotidianità?
In altre parole, il quadro che si prospetta in una situazione conflittuale che va avanti da diverso tempo è quella di un individuo che anche nel suo tempo libero, avrà la mente comunque impegnata a pensare quali tipi di angherie dovrà sopportare la volta successiva che si recherà a scuola; il malessere sarà diventato talmente pervasivo da non lasciare spazio ad altro. All’isolamento dal gruppo si aggiungerà quello relazionale nel rapporto con la famiglia, gli amici con l’intera società da cui rifugge perché si sente estraneo, inserito in un mondo che non lo comprende. L’individuo attivo, professionalmente capace, inserito in suo ambiente scolastico, lavorativo e sociale, acquisisce una nuova identità, l’identità dell’invalido con le conseguenze umane, sociali ed economiche facilmente prevedibili.

Nel deserto del bullismo, l’individuo perde il riconoscimento che sostiene il rispetto di sé, la solidarietà che garantisce l’autostima e, infine, anche l’esperienza dell’amore che nutre la fiducia.

Cosa devo fare?
Nel momento in cui rileviate una di queste problematiche più o meno gravi, è bene consultare il medico di base oltre a uno specialista dell'ambito in cui pensate possano essere compresi i disturbi con cui avete a che fare (al fine di avere un riscontro certo della provenienza del problema).

MA SOPRATTUTTO: il problema non va affrontato con agitazione... è solo un problema, e in quanto tale ha una soluzione! Voi la potete trovare!

un genitore può quindi iniziare a comunicare spesso con il figlio.
In che modo?

Il genitore deve comunicare con il figlio, spingendolo a definire tutto quello che gli accade. Ciò significa porre ordine mentale ed individuare:
- il proprio ruolo nell’accaduto e la propria esperienza;
- il pensiero predominante durante l’evento;
- quali elementi dell’incidente hanno causato maggior sofferenza e con i quali è più doloroso convivere;
- i sintomi fisici e psicologici avvertiti durante l’accaduto;

Importante è convincere il figlio che frequentare uno specialista da consultare in modo costruttivo per una più rapida guarigione è il modo migliore per iniziare il recupero della propria vita.

Indispensabile rimane anche nuova socializzazione.

A livello giuridico cosa devo sapere?
Sarebbe bene sapere quanto meno la distinzione tra danno morale, biologico ed esistenziale, nonchè i riferimenti legislativi.

Cosa devo tenere sempre a mente?
Se c'è una cosa che l'uomo nella storia ci ha insegnato è che per quanto pensiamo di essere caduti in basso, per quanto l'oppressore sia potente, per quanto noi ci sentiamo deboli, per quanto la speranza ci abbia abbandonato... per quanto ci sentimo soli... NOI CE LA POSSIAMO FARE !
Ricordiamoci che non esiste l'uomo tanto potente da fermare il cuore di un altro uomo... Lo potrà illudere, lo potrà ferire gravemente; ma non potrà mai spegnere completamente la fiamma che è in lui! Tutto può tornare come era... non disperate...

fonte: bullismo.com



PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?