Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > MAMME NELLA RETE > Articolo Inserito il  07/11/2011

AttivitÓ sportiva per bambini: come scegliere la scuola di nuoto?  
PaternitÓ Oggi - AttivitÓ sportiva per bambini: come scegliere la scuola di nuoto?

Scegliere la scuola nuoto per i nostri figli è molto importante, alla pari di decisioni più blasonate come quelle che riguardano l’asilo nido o le scuole materne ed elementari.

Oggi, a questo proposito, vogliamo lasciarvi il contributo di Gian Maria D’amici, di nuotomania.it, che suggerisce ai genitori alcuni criteri base per la scelta della scuola di nuoto.

Sempre più spesso “la piscina” costituisce una delle prime esperienze di distacco del bambino dalla propria famiglia. La fase di inserimento nella scuola nuoto è quindi un momento molto delicato, in cui il bambino deve adattarsi sia ad un ambiente diverso da quello familiare, ma anche ad uno  diverso da quello terrestre, dovuto al contatto con l’acqua. Questo passaggio dovrebbe avvenire nel modo più dolce possibile. Questo dipende in prima persona dalla capacità dell’istruttore che deve essere in grado di rispondere adeguatamente alle richieste pratiche ed affettive del bambino, sia dall’ambiente che circonda il bambino, che deve essere adeguato e a misura di bambino. Lo scopo finale  è quello di avvicinare il bambino al nuoto senza generare in esso stati d’ansia e di malessere che possono indurre all’abbandono dell’attività.

Alla luce di queste considerazioni si capisce come la scelta dell’impianto in cui iscrivere i nostri figli sia fondamentale. Non affidatevi mai al caso, ma informatevi sempre sulla qualità del servizio offerto. Spesso in provincia la scelta (per carenza del numero degli impianti) è obbligata (anche se qualche volta magari conviene fare qualche decina di chilometri) ma nelle grandi città e nei capuologhi di provincia di tutta Italia è ormai possibile scegliere tra diversi impianti e diverse società.

Alcuni criteri base, che proponiamo di seguito, possono aiutare ad operare correttamente la scelta in base ai valori principali e secondari che tale scuola deve possedere.

Criteri primari

  • Scuola nuoto Federale. Si intende una scuola nuoto riconosciuta dalla Federazione Italiana Nuoto (F.I.N). Tale qualifica rappresenta la migliore garanzia della qualità che una scuola nuoto possa offrire ai suoi utenti, dato che le società che la ottengono hanno la certificazione (da parte della F.I.N.) riguardante la didattica, l’ organizzazione, l’idoneità, la funzionalità e l’igiene della struttura. Una scuola nuoto federale deve esporre al pubblico una targa che attesti l’appartenza alla federazione.
  • Informatevi sull’esperienza dell’istruttore che vi viene assegnato. Spesso in Italia, ancora si tende ad affidare gruppi di neofiti ad istruttori inesperti con poca esperienza. Questo è un errore dovuto all’ignoranza di molti coordinatori di vasca! L’ambientamento (primo step del percorso formativo di un nuotatore) è una fase essenziale del percorso formativo che se eseguita male può compromettere seriamente lo sviluppo dalla tecnica delle nuotate.
  • Attività agonistica. Altro parametro di fondamentale importanza nella scelta di una scuola nuoto è l’entità e il livello dell’attività agonistica della società. La presenza di squadre agonistiche in tutti o più settori (nuoto / pallanuoto / tuffi / nuoto sincronizzato / nuoto Master) ed il livello raggiunto nelle diverse competizione dagli atleti, costituisce la garanzia della qualità e bravura degli istruttori/allenatori che lavorano al suo interno.

Criteri secondari

  • Qualità dell’impianto. É bene scegliere scuole nuoto che esercitano in impianti di nuova generazione, più per ragioni igenico-sanitarie che tecniche.
  • Costo. Il costo mensile per un corso di nuoto con frequenza bisettimanale può variare molto a seconda delle zone e del tipo di utente (nelle grandi città normalmente è più alto e spesso i corsi per adulti possono essere un po’ più cari) ma a nostro parere dovrebbe essere compreso tra i 40 e 65 Euro. In caso di pagamenti trimestrali/quadrimestrali/semestrali/annuali tale prezzo deve essere più basso.

Gian Maria D’Amici
www.nuotomania.it

Mammenellarete.it

Tags associati all'articolo Tags:  sportnuoto 


PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?