Testata sito Partecipa e Vinci! Home page di Paternità Oggi
     
 Email:
  
 Password:
  
  
Home Page > NEWS > Articolo Inserito il  16/03/2010

Per ogni nuovo nato, il comune pianterÓ un albero  
PaternitÓ Oggi - Per ogni nuovo nato, il comune pianterÓ un albero

Un nuovo disegno di legge che punta a promuovere l'aumento di verde nelle nostre città. Il Consiglio dei ministri ha approvato, in via preliminare, un dis. di legge che obbliga ogni comune in Italia a piantare un albero per ogni nuovo nato.

Questa iniziativa favorirà vari aspetti: ogni albero piantato è in grado di fornire ossigeno per 10 persone e di assorbire intorno ai 10 kd di CO2 all'anno; ogni albero, oltre a decorare la città aiuta a prevenire l'inquinamento acustico.

Insieme all'obbligo di piantare alberi, questa legge imporrà la Giornata nazionale degli alberi il 21 novembre dove scuole e comuni collaboreranno anche per piantare nuove piantine. Inoltre si abbrevieranno i tempi di messa a dimora degli alberi da 12 mesi a 30 giorni e il comune dovrà informare, entro 30 giorni dalla nascita del bimbo, la famiglia sul luogo esatto dove è stato piantato l'albero. Questo disegno di legge propone anche di eliminare la tassazione per la creazione di aiuole per gli esercizi pubblici, favorendo cosi la creazione di nuovi spazi verdi.

Tags associati all'articolo Tags:  newsistituzionifigli 


PaternitÓ Oggi
Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere aggiornato
sulle news del sito e sulle novitÓ dell'Associazione PaternitÓ Oggi!






Ultimi 10 articoli di paternitaoggi.it
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
Il parto in casa: 10 domande da porre, prima di prendere una decisione
PapÓ mi rifaccio le tette! No, tu no!
Papà mi rifaccio le tette! No, tu no!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
A quanto pare i genitori hanno anche questa colpa!
Attenzione ad offendere un ragazzo perchŔ insulti anche i genitori
Attenzione ad offendere un ragazzo perchè insulti anche i genitori
Sei un genitore creativo?
Sei un genitore creativo?