www.paternitaoggi.it

Home Page : Articolo : Stampa

Il comune di Reggio Emilia da un aiuto di 100 euro per un anno ai papÓ in difficoltÓ
Pubblicato il: 02/02/2010  Nella Sezione: Risparmiare

"N.d.R. Ho trovato questo articolo che parla di una iniziativa interessante del comune di Reggio, per i padri in difficoltà economica."

Difficoltà a pagare l'affitto, a sostenere le rette delle scuole, a far fronte al mutuo. Cresce il numero di chi non ce la fa a tirare avanti. Gli utenti dei servizi sociali sono aumentati del 30 per cento. Per il 2010, il Comune ha stanziato un milione e 500mila euro da destinare alle misure anticrisi; altri 27 milioni sono stati messi a bilancio come risorse per il settore del Welfare.

La crisi economica ha contribuito anche ad aggravare la situazione delle cosiddette famiglie monogenitoriali, nelle quali è uno solo dei genitori ad occuparsi dei figli. A Reggio questi nuclei familiari sono circa 7mila, in 6mila di questi casi, il genitore è una donna. E 800, di queste donne, sono seguite dai servizi sociali del Comune. Nel 20 per cento dei casi si tratta di mamme con due o più figli. Da quest'anno anche venti uomini, papà soli con bimbi piccoli, si sono rivolti ai servizi sociali.

Le emergenze economiche sembrano insuperabili quando ad affrontarle è una famiglia monogenitoriale. E anche 100 euro al mese possono fare la differenza. E' per questo che il comune ha deciso di rinnovare l'accordo con Unicredit Banca sulla carta etica. L'istituto mette a disposizione 120mila euro per cento genitori selezionati dai servizi sociali tra i casi seguiti. Ai destinatari verrà assegnata una carta di credito che ogni mese, per un anno, la banca ricaricherà di cento euro, utilizzando le commissioni dei clienti. Dal 2010 anche i papà soli potranno beneficiare della 'carta etica'.

fonte: telereggio.it del 25 gennaio 2010
articolo di Margherita Grassi