www.paternitaoggi.it

Home Page : Articolo : Stampa

Pipý a letto: un piccolo pacemaker impiantato dall'Ospedale Bambin Ges¨ risolve il problema
Pubblicato il: 04/05/2011  Nella Sezione: Salute

All’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma è stato eseguito per la prima volta un intervento chirurgico atto ad arginare il fenomeno dell’incontinenza nei bambini. Un problema serio per molte mamme che spesso nel bel mezzo della notte si ritrovano a dover cambiare lenzuola bagnate dalla pipì dei propri bimbi. Si tratta di una metodica chirurgica molto innovativa che cura le patologie che interessano la vescica dei bambini.

Spesso l’incontinenza in tenera età è sottovalutata sia dalle mamme e dai papà che dai pediatri che da sempre la considerano una cosa quasi normale. Va, invece, presa sul serio ed è meglio correre ai ripari. L’ospedale romano è uno dei primi al mondo ad aver sperimentato la tecnica che, al momento, sembra dare risultati soddisfacenti.
Spesso per la cura dell’incontinenza in età infantile venivano utilizzate cateteri o terapie farmacologiche, ma in questo modo i piccoli pazienti saranno liberi da queste schiavitù. Si tratta in pratica di un piccolo intervento chirurgico, non troppo invasivo, che permette di impiantare sotto la cute del paziente un pacemaker. Messo sottopelle nella zona lombare questo dispositivo ripristina il controllo nervoso regolando, al contempo, la funzionalità della vescica.
L’intervento dura solo 40 minuti e non si pratica l’anestesia generale, a volte pericolosa. Stando ad alcune stime il problema dell’incontinenza nei bambini è molto diffuso: si parla di 4-5 mila bambini. Pertanto, l’operazione potrebbe migliorare la qualità della loro vita in maniera importante.

notizie2000.it